Menu

  

 

PASSEGGIATE IMMERSE NELLA NATURA...

 

Il territorio Trentino è l'ideale per chi desidera trascorrere giornate rilassanti sui verdi prati o passeggiare nei numerosi sentieri delle valli circostanti. Sui laghi di Toblino e Santa Massenza è possibile ammirare scenari suggestivi dalla passeggiata lungolago ed osservare il Castel Toblino che si affaccia sul lago tra canneti e creature lacustri. Gli amanti della fotografia inoltre troveranno luoghi ideali per catturare scatti a fiori, animali e panorami fantastici.

Passeggiata Castel Toblino - Ranzo


Partenza: di fronte all'ingresso di Castel Toblino, lungo la strada sterrata. Il sentiero /mulattiera Castel Toblino - Ranzo costituiva un percorso obbligatorio per gli abitanti delle Valli Giudicarie che da Stenico a San Lorenzo in Banale giungevano a Ranzo (strada Romana su pista Preistorica) attraverso la via di San Vigilio (Percorso San Vili) e a Toblino lungo un tratto del Rio di Ranzo fino al 1957, prima cioè della costruzione della nuova strada che porta al paese di Ranzo. Lungo il percorso che si snoda attraverso boschi di latifoglie, aghifoglie e prati coltivati intensamente, si trovano piccole case rustiche ristrutturate e tipiche baite di cacciatori. Lungo tutto il percorso si può godere dell'incantevole panorama della vista sull'intera Valle dei Laghi. Lunghezza 3 km. Dislivello max 491 m. Tempo di percorrenza: 1 ora e mezza circa. Difficolta: Facile.

 ranzo

 

Passeggiata lungo il sentiero archeologico Stoppani

Il sentiero attrezzato parte da Vezzano, circa in prossimità della Caserma dei Carabinieri, e si snoda su di un percorso caratterizzato dalla presenza di fenomeni erosivi di importanza archeologica. Lungo il tracciato, troviamo delle cavità naturali anche profonde, scavate nella roccia, denominate "marmitte dei giganti".  Lunghezza  3.550 m. Dislivello massimo: 230 m. Tempo di percorrenza: 1 ora e mezzo; 2 ore. Tipo di pavimentazione: sterrato, selciato, erboso. Incroci con sentieri segnati: S.A.T. n° 618 per Lagolo. Varianti possibili: a sud proseguimento per Padergnone e Calavino

 stoppani

 

La Roggia di Calavino

Il sentiero parte dietro la Pizzeria "Il Giardino delle Spezie" e costeggia la Pescicoltura. Qui si trovano le indicazioni per proseguire lungo il sentiero che costeggia la Roggia. Lungo il percorso si possono ammirare la "Sorgente Pietrificata" e la "Ruota del Mulino Pisoni" Una volta raggiunta la sommità del percorso ed aver ammirato le bellezze naturali ivi presenti si raggiunge la Chiesetta  dei S.S. Mauro, Grato e Giocondo in Loc. Corgnon (per raggiungerla, in cima al sentiero girare a destra) e poi si scende attraverso i Vigneti della Nosiola rientrando al punto di partenza

 roggia calavino

 

7 Passi

E' un sentiero dalla grande valenza naturalistica che, sfruttando gli antichi viari, collega le 7 frazioni dell'ex comune di Vezzano. Suggeriamo di partire da Castel Toblino per la Valle di Paone  fino a Ranzo e, una volta lì, dopo aver ammirato l'incantevole panorama della Valle dei Laghi, di scendere visitando Fraveggio, Lon, Ciago, Vezzano e Padergnone. L'orma a forma di numero 7, che appunto richiama i / Passi, è il simbolo dell'itinerario che accompagna l'escursionista lungo il percorso. 

 settepassi

 

Sentiero Archeologico di Cavedine

Un suggestivo percorso tendenzialmente pianeggiante di circa 3,5 km che percorre l'antica Strada Romana che costituiva la principale via di comunicazione nord - sud che congiungeva Tridentum al Garda. L'itinerario parte da Piazza Garibaldi, in prossimità della Chiesa parrocchiale dedicata alla Madonna Assunta. Lungo il percorso si possono ammirare la " Fontana Romana" la "Cosina" e la "Carega del Diaol" o "Trono della Regina".

 Fontana romana Cavedine

 

L'Orrido di Ponte Alto
 
A circa mezz'ora dall'Albergo Miralaghi., in direzione Cognola, si trova una delle più suggetive location del Trentino: l'Orrido di Ponte Alto. Fin dal 1800 la Forra nei pressi di Ponte Alto ha affascinato gli abitanti ed i visitatori  della città di Trento. L'Orrido è un profondo Canyon scavato dalle acque tumultuose del torrente Fersina nel corso di migliaia di anni. Quì nel 1500 sono state costruite alcune delle opere idrauliche più antiche del mondo, per scongiurare alluvioni nella città di Trento sede del Principato Vescovile. Giochi di Luce scenografici e bellezze naturali fanno da sfondo a spettacolari cascate alte oltre 40 metri. L'accesso è consentito solo se accompagnati da guide e le visite sono previste il sabato e la domenica. Emozioni e divertimento garantiti!
Orrido di Ponte Alto

BOOKING ONLINE!

Stanza 1

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.